Ambiente: Apple si dedica alle rinnovabili!



Forse, questa notizia era scappata a molti di voi amanti dell’ambiente e dell’ecologia ma non è scappata a me.

I prodotti ed i servizi della mela morsicata sono tra i più inquinanti del pianeta.

Non vengono fatti certo con materiali diversi da altri computer, semplicemente l’energia impiegata per costruirli e per farli funzionare viene presa dalle fonti classiche anzi che sfruttare le rinnovabili e ridurre così le emissioni di CO2.

Naturalmente però, Apple sapeva che gli sarebbe convenuto per varie ragioni cambiare risorse e quindi ha deciso di aprire alcune fattorie funzionati con pannelli solari e di sfruttare anche il biogas, questo per fare in modo che i suoi data center funzionino solo con energie pulite smettendo così di inquinare oltremodo il pianeta.

I primi data center ad energia solare saranno utilizzati a supporto del sistema iCloud, di modo che la nuvoletta che in un certo senso un richiamo alla natura lo da solo per concetto, non sembri un nuvolone da pioggia acida.

Questo cambio di rotta da parte della mela sicuramente farà piacere a tantissimi ma sopratutto agli ambientalisti e a chi si sta battendo a favore delle rinnovabili che sono forse ancora sottovalutate non solo in Italia ma anche nel resto del mondo.

La speranza inoltre, forse al momento un pochino vana, è che usando fonti di energia solare e di biogas i costi dei prodotti si abbassino dal momento che le spese di manutenzione dei data center diminuiranno in maniera esponenziale.

Per quanto riguarda però le produzioni dei loro hardware in Asia non si sa ancora se l’azienda abbia deciso di dedicarsi anche in quel settore all’energia verde.