Cobol Lavoro: programma di sviluppo software bancari



Tra i sofware di sviluppo più usati in ambiente commerciale, troviamo anche uno dei più antichi ma ancora attualissimo e ben funzionante: COBOL. Chi studia informatica, forse l’avrà sentito nominare o probabilmente se è all’università avrà sostenuto un esame che parla di questo compilatore. Nelle scuole ormai è stato accantonato ma nel mercato informatico bancario o del commercio è ancora utilizzatissimo proprio per la sua praticità e perchè è stato studiato proprio per questo. Il linguaggio di programmazione di COBOL è abbastanzza semplice ma è estremamente pignolo. Quando si programma, è indispensabile tenere conto della precisione con cui vengono dichiarate le variabili, della punteggiatura e dell’inanellamento delle varie righe di programmazione. E’ possibile infatti creare codici per un progrmma dalla riga 20, oltre quella riga si avranno le funzioni di commento. Non è così moderno da correggere da solo l’errore o da selezionare gli errori. L’interfaccia non è grafica e ricorda quella di MS-DOS. L’uso del mouse su questo software di sviluppo è altamente sconsigliato perché lo manda in errore, ma è anche vero che in tempo di crisi un corso post diploma di specializzazione in questo software di sviluppo potrebbe garantirvi un lavoro sicuro. COBOL è l’acronimo di Common Oriented Buisness Laguage, ed è stato creato dalla geniale mente di una donna di nome di nome Grace Hopper che lo fece nascere nel lontano 1949 quando ancora si compilava su schede perforate.

Questo la dice lunga considerando che è ancora utilizzato oggi ed e resta il leader nello sviluppo di software bancari.