Facebook e la privacy: primo attore l’utente.



Le notizie che ci giungono dal web in tema di privacy e social network non sono sicuramente incoraggianti e, talvolta, farebbero venir la voglia, se fosse possibile, di scomparire dal web in modo totale. Le nuove forme di contatto e d’interazione con gli amici offerte da Facebook impongono, a chi ha a cuore la riservatezza delle proprie informazioni personali, di prendere gli opportuni provvedimenti per evitare, come spesso accade, che i dati sensibili finiscano nelle mani di chiunque.

Specie i più giovani e, di conseguenza, più esposti alle mire di eventuali malintenzionati dovrebbero sempre aver bene in mente che, se non si adottano le opportune misure, qualsiasi post pubblicato su Facebook (ma pare anche quelli non pubblicati), qualsiasi foto nella quale si viene “taggati”, qualsiasi commento diventa immediatamente di dominio pubblico, è indicizzato dai motori di ricerca e, di conseguenza, diventa visibile non solo agli utenti del social network ma a tutti quelli che accedono a internet.

Sul tema della privacy su Facebook sono stati pubblicati, credo, centinaia di migliaia di post, sono state fatte richieste e petizioni al social network per ottenere una maggiore protezione dei dati sensibili dimenticando, troppo spesso, che il primo attore nella difesa delle informazioni personali è l’utente stesso che, nella mia modesta opinione, dovrebbe impiegare un poco del suo tempo per controllare periodicamente le impostazioni adeguandole alle sue necessità.

Inutile scrivere una “mini guida” della privacy su Facebook che sarebbe presto superata da eventuali modifiche alle impostazioni generali volute dalla proprietà del social network che, in ogni caso, ci mette a disposizione uno strumento potentissimo direttamente nella pagina del nostro profilo. Accedendo dalle opzioni alle impostazioni della privacy potremo, infatti, controllare e decidere “chi può vedere cosa”. Si tratta solo di “perdere” qualche minuto per leggere e per spuntare le opportune caselle.

Dopo aver deciso cosa condividere e con chi condividerlo basterà essere oculati nella scelta degli amici, evitando gli sconosciuti e chi potrebbe molestarci, e aggiornare, periodicamente le nostre impostazioni della privacy su Facebook.

Facebook-300x300