Facebook: pagine false promettono regali



Invogliare i potenziali clienti a fare acquisti ventilando loro la possibilità di vincere un premio, è una tecnica di marketing non nuova e che, sul web, è molto utilizzata. Una forma di promozione che, quando condotta in modo trasparente, non fa male a nessuno. Su Facebook, invece, iniziano ad apparire pagine false che promettono regali in cambio di condivisione delle immagini e di “like”.

Non si tratta di una nuova tecnica di marketing ma semplicemente di un modo per far salire artificiosamente il numero delle condivisioni e dei like creando delle fan page dallo scopo dubbio quando non sospetto. Le nuove pagine promettono la partecipazione all’estrazione di apparecchiature elettroniche molto costose in cambio di un semplice “mi piace” o della condivisione della foto.

Uno degli ultimi esempi di questo “scherzo” (voglio essere buono) è apparso alcuni giorni fa invitando gli utenti di Facebook a mettere il “mi piace” a una pagina ricevendo in cambio la possibilità di essere estratti per la vincita di una cuffia professionale di Beats Electronics che non potrebbero essere immesse in commercio perché i sigilli della confezione sono stati rotti. Inutile dire che un portavoce dell’azienda, interpellato da CNET, ha affermato che Beats Electronics è estranea alla vicenda e che è stata già richiesta a Facebook la rimozione della pagina fasulla.

Un’altra pagina, invece, spacciandosi per Apple, promette addirittura la vincita di un iPad Mini proveniente da uno stock di 82 pezzi che, anche in questo caso, non possono essere venduti a causa della rottura dei sigilli. Sono 47.000 gli utenti che ci hanno creduto premendo il tasto “like” e condividendo la foto. Persone che sicuramente non sanno che Apple, come tutti i colossi dell’elettronica, ha un programma di “refurbishing” che, dopo aver revisionato e controllato i prodotti che rientrano in magazzino, li mette in vendita con sconti fino al 30%.

Si tratti di scherzi o di qualcosa di più grave non è dato saperlo, ma, come dice l’adagio, “uomo avvisato …”.

Facebook-300x300