Facebook: dopo tre anni cambia il pulsante “Like”.



Gioia e dolore dei webmaster di oltre sette milioni e mezzo di siti web, il pulsante “Like” di Facebook cambia, dopo soli tre anni, il suo aspetto eliminando definitivamente il pollice all’insù e sostituendolo con una più seriosa icona, colorata di blu con il logo del social network e la scritta bianca “Like”. Un’operazione che va oltre il semplice restyling che coinvolge uno degli aspetti più rilevanti del social network in blu e che sarà vista, in breve, ventidue miliardi di volte il giorno.

I pulsanti Facebook “Like” e “Share” sono diventati strumenti fondamentali per portare al proprio sito traffico proveniente da Facebook e devono funzionare, necessariamente, a tutte le risoluzioni video e con qualsiasi browser. Chi fa programmazione web in modo serio sa bene che un’operazione del genere richiede, anche a squadre di programmatori esperti, mesi di lavoro e prove alla ricerca del “baco nascosto” e che, una volta ottenuto il risultato desiderato bisogna passare all’approvazione delle massime cariche aziendali che, nel caso di Mark Zuckerberg, non è un passaggio semplice.

Come si legge nel post ufficiale di Facebook, il restyling dei pulsanti “Like” e “Share” è anche un momento per sottoporre all’attenzione dei milioni di webmaster che li usano nei loro siti le differenze fra i due oggetti. Il pulsante “Like” esprime un apprezzamento positivo ma molto generico del contenuto mentre “Share” consente di condividere la pagina sulla propria timeline aggiungendo un commento che consente di chiarire i motivi della scelta.

Chi ha utilizzato e usa i “vecchi” pulsanti Facebook, non dovrebbe avere nessun problema giacché l’aggiornamento, se si è usato il codice fornito nell’area sviluppatori del social network, sarà automatico. Diverso il discorso se sono stati usati codici personalizzati o plug-in di terze parti. In questi casi bisognerà rivedere il codice o attendere l’aggiornamento degli sviluppatori.

Resta solo una considerazione, molto personale, che si rifà a tante voci che negli ultimi tre anni si sono rincorse sul web. A quando un pulsante “Non mi Piace” per esprimere il proprio dissenso su contenuti?

Facebook-300x300