Google Drive abbassa i prezzi?



Big G ha sparato alto e per il suo Google Drive ha proposto negli ultimi giorni offerte senza precedenti. Basti pensare al dato più eclatante, 100 GB di spazio cloud a 1,99 dollari, per capire che il colosso di Mountain View ha deciso di attaccare frontalmente tutti gli avversari che operano nel settore del cloud computing.

I maggiori rivali (Dropbox, Amazon Cloud, Microsoft OneDrive ed iCloud) dovranno presto correre ai ripari. Prezzi bassissimi, dunque, quelli proposti per Google Drive: stiamo parlando di appena 1,50 € al mese per avere 100 GB di spazio a disposizione (fino a pochi giorni fa il prezzo era di 4,99 dollari). L’offerta di Google Drive riguarda tagli diversi dello spazio di archiviazione virtuale: 1 TB, ad esempio, ora costa 9,99 dollari al mese mentre prima ne costava ben 49,99! Il prezzo per 10 TB, invece, è di 99,9 dollari; la spesa cresce per 20 TB (199,99 dollari) e 30 TB (299,99 dollari).

Dobbiamo aggiungere, però, che a questi listini vanno sommate le tasse per ottenere il prezzo finale.  Lo spazio messo a disposizione da Big G sarà poi ripartito fra le varie funzioni (email, foto e quant’altro).

Come dicevamo in incipit, questa iniziativa di Big G ha praticamente spiazzato i concorrenti che ora dovranno necessariamente rivedere la loro politica ed i loro guadagni e dovranno anche farlo in fretta dal momento che, con un’offerta simile, tantissimi utenti potrebbero decidere in fretta di entrare nel mondo di Google Drive.

Ciò che è certo, in ogni caso, è che il cloud computing ormai non è più solo una cosa per pochi.

 

drive