Google Music: costi, come funziona



Sebbene messo relativamente in disparte nelle ultime ore, Google Music – il servizio streaming del mondo Android – ha dalla sua parte il benestare di molti utenti. Come sappiamo, del resto, nelle ultime ore la stampa internazionale sta dando ampio risalto all’operazione che sta conducendo la Apple finalizzata all’acquisizione di Beats Music… Gli scenari possibili sarebbero davvero tantissimi e consentirebbero all’azienda di Cupertino di rinnovare in maniera determinante iTunes Radio e di entrare anche nel mondo di Android da una porta per nulla secondaria.

Ebbene, proprio per questo Big G sta pressando la stampa affinché non ci si dimentichi di Google Music e delle sue proposte. La funzione All Access di Big G, infondo, è una funzione aggiuntiva del grande universo Google Music che, a conti fatti, può essere molto utile agli utenti in primis perché non molto dispendiosa.

Il servizio in streaming già nell’estate 2013 è stato offerto da Google Music in abbonamento ad un costo di 9,99 dollari al mese con la possibilità di provare il prodotto gratis per 30 giorni.

Ormai, però, il mercato richiede in maniera sempre più esplicita lo streaming gratuito e la concorrenza di servizi come Spotify è sempre più agguerrita. E’, dunque, plausibile aspettarsi notevoli cambiamenti nel breve periodo anche per ciò che riguarda Google Music soprattutto per arginare le minacce che un accordo come quello fra Apple e Beats Music potrebbe riservare a Big G.

Sono lontani ormai i tempi cui ci si scambiava musicassette o compact disc oppure ancora mp3: adesso pensa a tutto il web!

 

google