Google Project Tango: che cosa è?



Di sicuro negli ultimi giorni vi sarete chiesti cosa è questo Project Tango, nato dal genio di Big G, e quanto mai chiacchierato da un po’ di tempo a questa parte. La realtà è che lo staff di Google non riesce davvero a trovar pace e, dunque, ecco l’ultima novità nata dal lavoro degli ingegneri di Mountain View.

La terza dimensione, si sa, ha sempre affascinato scienziati e scrittori e, considerando che ormai il futuro è sempre più alle porte, ecco che Big G ha portato alle luci della ribalta Project Tango, uno smartphone da ben 5 pollici dotato di fotocamera posteriore da 4 megapixel con tanto di sensore di profondità e videocamera in grado di registrare anche il movimento.

La combinazione di questi tre elementi da vita alla possibilità di poter registrare ben 250mila informazioni al secondo: così facendo il device elabora le informazioni e riesce a riprodurre sullo schermo la rappresentazione di un luogo fisico vero e proprio senza l’aiuto di alcuni tipo di mappa precaricata.

A proposito di Porject Tango, Google afferma: <<Noi viviamo in un mondo tridimensionale eppure i nostri smartphone pensano che finisca ai confini dello schermo. Lo scopo di Project Tango è di dare ai dispositivi mobili una comprensione dello spazio e del movimento che sia uguale a quella degli umani>>.

La sperimentazione partirà distribuendo circa 200 Project Tango agli sviluppatori e la speranza di Big G è che in breve tempo questo device diventi commercializzabile. Un’idea, un prototipo se vogliamo, che potrebbe anticipare per la prima volta le innovazioni della Apple. Staremo a vedere.

 

project