Happier: cos’è e come funziona



Avete mai sentito parlare di Happier? Stiamo parlando dell’app per iPhone (che in realtà è anche un sito vero e proprio) nata nello scorso mese di febbraio e già entrata nell’immaginario collettivo di tantissimi utenti. Un social network vero e proprio che, però, ha un solo vincolo forte e chiaro: post, immagini, video, etc… tutto è ammesso a patto che parli di gioia, felicità e sorrisi.

Happier è una piattaforma che, secondo l’ideatrice, Nataly Kogan, non ha nulla a che vedere con i social network come Facebook e Twitter. Se, spesso, gli attuali spazi social vengono utilizzati dagli utenti per imbastire vere e proprie diatribe fatte di screzi e contestazioni, l’idea di Happier è quella di non lasciar scappare via nessun momento felice della propria vita e fissarlo on line.

Una pretesa molto ambiziosa, ovviamente… la felicità è un concetto così soggettivo, così intimo, che difficilmente potrebbe davvero essere espresso su di un social network ma, visto l’andazzo degli ultimi anni, Happier di sicuro nei prossimi mesi potrà decollare in maniera ancora più ambiziosa rispetto ai risultati attuali.

Utilizzare questo nuovo social network è semplice ed indolore: vi basterà cliccare sul pulsante Share Happy dell’app per accedere ad una schermata in cui pubblicare gli aggiornamenti di status, taggare gli amici oppure pubblicare immagini e link.

Semplice, tutto sommato, anche se attualmente l’unico limite vero e proprio sta nel fatto che l’app esiste soltanto per iOS e non per Android. Il numero di utenti attualmente presenti su Happier non è ancora in grado di competere con i social network di successo ma la strada è ormai in discesa…

 

415px-Girl_in_Mekong_Delta