Internet Explorer: obbligatorio aggiornare



Le grandi piattaforme on line, come i social network e le piattaforme per la fruizione di contenuti multimediali, avevano già da qualche tempo sospeso lo sviluppo delle versioni compatibili con Internet Explorer 6 costringendo, di fatto, moltissimi utenti all’aggiornamento del browser o il passaggio a un altro browser.

A fine 2011 è scesa in campo direttamente Microsoft imponendo a tutti gli utenti di Windows XP il passaggio a Internet Explorer 8 mentre gli utenti di Windows Vista e Windows 7 saranno aggiornati, automaticamente, all’ultima versione del browser, IExplorer 9.

L’upgrade, che avviene in modalità silente, come per altri browser, non coinvolgerà tutti gli utenti del mondo contemporaneamente, per ovvie ragioni di congestione dei server. Sembra che i primi paesi a essere coinvolti saranno, nei prossimi giorni, Australia e Brasile che saranno, a mano a mano, seguiti da tutto il resto del mondo.

Sicuramente mantenere il browser aggiornato è una delle pratiche di sicurezza informatica da consigliare in quanto le varie fix che sono rilasciate, consentono di arginare il “lavoro” dei pirati informatici che, solitamente, sfruttano proprio le piccole falle dei browser per installare i loro malware.

Purtroppo la pratica di mantenere il proprio sistema perfettamente aggiornato sembra essere una pratica poco comune e, per quanto riguarda Internet Explorer sembra che oltre il 30% possieda e usi una versione obsoleta. Fortunatamente in aiuto di Microsoft è scesa in campo anche Facebook che ha recentemente annunciato di aver sospeso lo sviluppo del social network sulle piattaforme IE 7 e precedenti e obbligando, di fatto, gli utenti che vogliono utilizzare e fruire di tutti i servizi ad aggiornare il proprio browser.