E-learning e Master in finanza



Il master in finanza e controllo è un corso di approfondimento per coloro che hanno ottenuto la laurea, ma non intendono limitare le proprie conoscenze agli studi universitari.
Oggi le aziende hanno la crescente necessità di personale qualificato nei settori amministrativi, finanziari ed economici interni.
A tale riguardo, occorre una formazione che vada oltre la conoscenza teorica e che sia basata su un sistema di insegnamento pratico, ovvero su un metodo caratterizzato dall’esperienza diretta, che si acquisisce tramite le esercitazioni relative a materie specifiche. Questo genere di formazione proviene solo dai migliori master in finanza, che hanno proprio lo scopo di formare delle figure professionali adatte alla gestione delle diverse aree tecniche di un’azienda.

Risparmio grazie all’e-learning

Un elemento da tenere sempre in considerazione è il prezzo: se un master ha un prezzo stracciato, non si tratterà quasi mai di un prodotto di qualità, perché nella formazione la qualità ha sempre un prezzo. Un modo per risparmiare, però, c’è: quello di scegliere la modalità e-learning, cioè la formazione a distanza attraverso piattaforme per lo studio e l’apprendimento “da remoto”. Le migliori scuole che erogano master in finanza sono spesso dotate di una sezione in grado di operare su una piattaforma per la formazione a distanza (anche detta “fad”). Le piattaforme fad consentono di seguire le videolezioni dei docenti, esercitarsi con test e quiz, partecipare a forum di discussioni insieme agli altri corsisti, ottenere gli attestati di partecipazione grazie a rigorose metodologie di controllo da parte delle scuole.
L’e-learning non consente solo di risparmiare denaro ma anche tempo, offrendo ai corsisti la massima flessibilità e la possibilità di seguire le videolezioni da casa o da qualunque altra postazione.
Oltre al prezzo, l’altro elemento principale per la scelta di un buon master in finanza (e-learning o tradizionale) è il programma stesso, che deve essere esposto in totale trasparenza sugli opuscoli riguardanti il corso, oppure sul sito web dell’istituto in questione.
Vediamo quali sono gli argomenti principali che caratterizzano un buon master in finanza e controllo.

Master in finanza: il programma ideale

Una formazione tecnica di alto livello a non viene offerta da tutti i master in finanza presenti sul mercato; esistono master di qualità che offrono dei validi programmi e master che invece propongono un programma di qualità, ma si rivelano fasulli. È possibile individuare un buon master in finanza dalle materie contenute nel programma di studio del corso?
Gli argomenti che compongono il programma di un master in finanza e controllo variano in base al grado di specializzazione del corso stesso e al tipo di competenze tecniche che si intende trasmettere ai partecipanti del master.
Queste caratteristiche variabili non consentono di valutare il livello specifico della qualità di un programma, ma le caratteristiche generali per riconoscere un programma di elevata qualità didattica, che assicuri ai partecipanti l’acquisizione di competenze che valgono l’assunzione immediata del professionista in azienda.
L’unica cosa certa è che il programma deve contenere degli argomenti che siano accessibili a chiunque, a prescindere dalla preparazione e dal settore da cui si proviene. Questo significa che non è obbligatorio possedere una preparazione economico-finanziaria e di controllo gestionale per lo svolgimento di questo genere di attività, ma è possibile provenire anche da percorsi di studio diversi e da ruoli di responsabilità differenti; ciò non esclude quindi la possibilità di fare carriera, acquisendo le conoscenze economiche e finanziarie tramite la frequentazione di un master in finanza.
A tale riguardo, un buon master in finanza sarà composto da un programma che affronti i temi e gli argomenti inerenti a tutte le attività di gestione, di finanza aziendale, di amministrazione e di controllo, al termine del quale i partecipanti avranno gli strumenti per la gestione dell’impresa.
Per raggiungere questo scopo, occorre predisporre nel programma numerose esercitazioni, per permettere ai partecipanti di acquisire una formazione pratica ed operativa. L’approccio di tipo pratico è quello attualmente maggiormente ricercato dalle aziende private, perché rappresenta la chiave strategica per la riduzione dei tempi all’interno dei processi decisionali interni.
La particolarità di un programma ben strutturato è proprio la semplicità con cui vengono trattati gli argomenti, così da agevolare il processo di comprensione del sistema di un’impresa, nonché l’apprendimento delle tecniche specialistiche da attuare nel momento in cui sia necessario.