Lettori eBook vs Tablet. Chi vincerà?



Essenziali, semplici, funzionali ed economici. Queste le caratteristiche che hanno fatto scegliere agli appassionati della carta stampata uno dei tanti modelli di  lettori Book. Ideali per leggere, per ascoltare la musica, al massimo per qualche approccio di navigazione su internet hanno conosciuto il loro momento di gloria nel 2011 con circa ventitré milioni di unità vendute dovute alla possibilità di portare con sé, in un peso pari a quello di un singolo libro, decine di testi da leggere, grazie alla tecnologia e-Ink, in qualsiasi condizione di luce con un’autonomia di settimane.

Nel 2012, però, le vendite pare abbiano subito una notevole caduta verticale assestandosi intono ai quindici milioni di pezzi. La colpa è stata dagli analisti identificata nei prezzi sempre più bassi dei tablet, specie quelli basati su Android, che hanno reso irrisoria, rispetto alle prestazioni, la differenza. Senza tener conto che un tablet fa certamente molte più cose di quelle che può fare il migliore fra i lettori eBook.

La nota di IHS iSuppli parla di “device con una sola funzione che gli utenti hanno sostituito, senza rimorsi, con l’equivalente multifunzione, nello specifico con i tablet” e continua precisando che sebbene altri device con una singola funzione, come le macchine fotografiche digitali, i sistemi GPS e i lettori MP3, subiscono pressioni simili e devono combattere contro la concorrenza dei tablet, hanno maggiori possibilità di resistere rispetto ai lettori di eBook.

Ormai i lettori di libri elettronici che si vendono sono quelli di “primo prezzo” segno evidente che la concorrenza dei tablet multimediali è in grado di mettere in crisi gli eReader più evoluti e più costosi. L’unica mossa che i big del settore (Amazon, Berners & Noble eccetera) possono tentare è di ridurre ulteriormente i prezzi di mercato, magari al costo sperando di rifarsi con i ricavi dalla cessione dei contenuti.

Comunque non è giunta ancora l’ora di cantare il “requiem” al lettore di eBook, anche se il loro mercato potrebbe ridursi ancora il prossimo anno. Sicuramente i colossi dell’editoria basata on line stanno mettendo a punto le loro strategie che potremo conoscere molto presto.

B_and_N_nook_ebook_reader_n