Microsoft Windows: arriva lo Store!



Il mercato delle App è diventato fondamentale per il successo di un sistema operativo e quindi i grossi nomi cercano di invogliare gli sviluppatori a creare e distribuire applicazioni per i propri prodotti. Proprio in quest’ottica Microsoft ha comunicato quali caratteristiche dovranno avere le applicazioni per il nuovo sistema operativo Windows 8 e quali saranno le regole del nuovo Windows Store che dovrebbe essere già disponibile insieme alla beta del SO del 2012.

Lo schema commerciale del Windows Store ricalca quanto già visto in rete. Il 70% dei ricavi andrà allo sviluppatore mentre il 30% sarà trattenuto a Redmond. I prezzi sono allineati al mercato, con un minimo per App fissato in 1,49 dollari e un massimo di 999,99 dollari anche se sono previste applicazioni gratuite. A differenza degli altri Microsoft incoraggia gli sviluppatori con una sorta di bonus per quelli che riceveranno maggiori consensi ai quali sarà corrisposto l’80% dei ricavi nel caso in cui l’App superi i 25.000 dollari di fatturato. Le applicazioni, che saranno sottoposte all’approvazione di Microsoft, dovranno rispettare i requisiti che già sono noti e che gli sviluppatori possono già testare con un apposito tool on line. Il costo d’iscrizione al Windows Store è fissato in 49 dollari per i singoli e 99 dollari per le aziende. Lo store sarà integrato in Windows 8 e quindi, se veramente il nuovo sistema operativo di Microsoft sarà utilizzabile su tutte le piattaforme (Desktop e Laptop, Tablet e Smartphone), e quando Windows 8 si assesterà sul mercato, gli sviluppatori potranno sfruttare le possibilità di promozione insite nel meccanismo dello store. Inoltre Microsoft ha previsto alcuni strumenti promozionali per cui le App saranno inserite direttamente nelle ricerche di Bing oltre ad avere uno spazio anche in Internet Explorer.