Mouse Ring: il mouse al dito



Non so se a voi è mai capitato di dover fare una presentazione in pubblico con PowerPoint o altri strumenti simili e di sentirvi attanagliati, subito prima, da un senso di angoscia pensando che, a dispetto delle numerose prove, il vostro collega al PC, sicuramente sbaglierà quel cambio diapositiva fondamentale per il successo.
Certo, esistono dei mouse senza fili che possono essere impugnati come una sorta di pistola, ma, a parte l’ingombro, sono abbastanza ingombranti e costringono a rinunciare alla gestualità che, ci insegnano, è fondamentale per stabilire un’empatia con il pubblico. Unica soluzione la presentazione da seduti, tipo professore – studenti, cosa che trovo oltremodo antipatica e che costringe a indicare lo schermo alle proprie spalle.
Se, come me, amate fare le presentazioni in piedi, passeggiando con le diapositiva alle spalle e con il notebook su un banchetto o un tavolo a qualche metro, insomma nello stile lanciato da Steve Jobs, non abbiate timori: Hammacher Schelemmer, azienda Nord Americana specializzata nella vendita on line di oggetti particolari ha trovato per voi il “Mouse Ring”, un touch pad con sensore ottico dichiarato di 1000 DPI che s’indossa al dito indice come un anello e si comanda con il pollice.
Il touch pad, brevettato, governa otto assi ortogonali consentendo di spostare il puntatore in qualsiasi direzione. Ovviamente sul corpo dell’anello, scusate, del mouse, sono presenti i due classici pulsanti con i quali comandare l’andamento della presentazione.
Il sistema wireless a 2,4 GHz consente di collegare il ricevitore, da installare in una porta USB del computer, a una distanza fino a circa 9 metri (30 piedi). Compatibile con Microsoft Windows 7, Vista e XP ha un’autonomia di funzionamento di ben otto ore e si ricarica in soli 30 minuti con il cavetto USB incluso.
Il prezzo? Solo 59,95 dollari americani, escluse le spese di spedizione.