Pesce d’aprile 2013: i migliori scherzi fatti on line



Seppur in concomitanza con le feste, il Pesce d’aprile anche quest’anno ha lasciato per strada le sue vittime sacrificali… di sicuro, il fatto che la giornata delle burle sia capitata nello stesso giorno della tanta osannata Pasquetta ha permesso a giovani e meno giovani di unire l’atmosfera di già normale ilarità della giornata alla ottima scusa offerta dal Pesce d’aprile per fare scherzi a iosa fra una scampagnata ed una grigliata in compagnia.

Visti i tempi, però, anche il mondo di internet non è stato immune da tale pratica e, ca va san dire, i social network sono stati la piattaforma ideale per scherzi di ogni genere. I più creduoloni hanno subito pensato ai tanti regali che gli sono stati propinati sotto forma di immagine: scherzo banale!

Altri, invece, hanno abboccato a profili fasulli con la speranza di una relazione amorosa basata su di un colpo di fulmine improvviso… i più burloni invece hanno sfruttato la crisi politica attuale per strutturare delle vere e proprie news brevissime diffuse con dei profili fake di Twitter e Facebook.

Poco in voga, invece, gli scherzi via email perché ormai un po’ tutti hanno paura dello spam o dei virus e, dunque, hanno quasi subito cestinato le email apparentemente di dubbia provenienza.

I meno giovani oggi associano al Pesce D’Aprile una giornata goliardica tradizionale anche se, fra i più piccoli, tale usanza pian piano sta andando un po’ in disuso. Che il web, però, sia stato utilizzato come strumento di burle moderne, è significativo del fatto che il Pesce D’Aprile è tutt’altro che morto…

 

800px-Cartes_postales_poissons_d'avril