Recupero dati cancellati: alcuni suggerimenti





Quante volte siamo letteralmente stati assaliti dal panico perchè abbiamo cancellato un documento? E quante volte avremmo voluto tornare indietro e non schiacciare quel maledetto svuota cestino? Bhè capita, così come può accadere che durante la formattazione i dati vadano persi.

Quello che ancora molti utenti non sanno è che i dati, senza bisogno di pagare i tecnici si possono recuperare. Le moderne formattazioni infatti sono irreversibili ma lasciano una traccia dei dati cancellati all’interno del sistema e posso talvolta essere recuperati. Il problema è uno solo. La rete, mette a disposizione centinaia di software più o meno affidabili, alcuni utilizzati anche da chi fa recupero dati all’interno della polizia ma il problema è che sono a pagamento. Spesso offrono l’installazione gratuita e ci consentono di procedere fino al punto in cui possiamo visionare i dati ma senza l’acquisto del sotware non possiamo purtroppo riavere i dati persi. Poco male, se si pensa che si potrebbe cancellare magari una foto dove siamo venuti bene, ma se si tratta di strumenti di lavoro? Il mio consiglio, in funzione del fatto che dovreste per riavere i vostri dati sborsare un bel po di soldi è quello di eseguire sempre un backup del disco fisso. Non è difficile, è il programma che si trova nel Pannello di Controllo a guidarvi e se seguito almeno una volta al mese, se vogliamo proprio essere cauti al massimo consente di rimediare a quei piccoli errori che potremmo commettere. Oppure, se siete un pochino vecchia scuola, potreste salvare in parallelo i vostri dati importanti in rete (cosa che comunque non vi consiglio mai) oppure su un supporto esterno come un hard disk o una chiavetta USB.