Samsung dice addio ai Netbook?



Per Samsung l’era dei Netbook, i PC portatili piccoli e leggeri con schermo da 10 pollici o poco più sembra essere definitivamente tramontata. Potrebbe non essere una novità visto che sono stati proprio i “piccolini” le prime vittime dell’avvento dei tablet PC e delle loro varie varianti.

Il Netbook, ultraportatile, a basso costo, dalle prestazioni non esaltanti, adatto per navigare in internet, leggere la posta e rispondere a qualche messaggio, redigere qualche documento di testo e poco più, ha sicuramente fatto il suo tempo e deve cedere il passo ai più leggeri e “alla moda” tablet PC quando non addirittura agli smartphone. In una mail, ripresa da X-bit Labs e pubblicata su Blogeee, Samsung avrebbe comunicato a un proprio fornitore che “In seguito all’avvio della nostra nuova strategia 2012, nel primo quadrimestre del 2012 fermeremo la gamma di prodotti in formato 10.1 pollici (Netbook) a vantaggio di prodotti Ultra Portatili (11.6 e 12 pollici) e degli ultrabook che saranno lanciati nel 2012”. In poche parole anche l’ultimo dei netbook della casa coreana delle Tre Stelle, il famoso Samsung NC10, accreditato di circa un milione di pezzi venduti, è giunto al termine del suo ciclo vitale. A questo punto il formato 10,1 pollici rimarrà a esclusivo appannaggio dei tablet PC. La scelta di Samsung, se confermata anche dai fatti, è ineccepibile sotto il profilo commerciale, specie in considerazione delle preferenze del mercato orientato più favorevolmente verso le soluzioni tablet, sicuramente più costose, ma giudicate più alla moda. La stessa moda che pochi anni fa aveva decretato il successo delle soluzioni Netbook e che ora rischia di bruciarle.