Wi-Fi: mettiamo la rete al sicuro.



Ormai il Wi-Fi è entrato prepotentemente nelle nostre case. I collegamenti senza fili alla rete internet restano accessi, in pratica, 24 ore su 24 in modo da consentirci di navigare non solo dal PC ma anche dal televisore, dal tablet, dallo smartphone e di collegare i nuovi dispositivi del mondo di “Internet delle Cose”. Di solito, quando si sottoscrive un contratto di abbonamento ADSL, si riceve anche il modem router che funziona anche da Access Point Wi-Fi.

È proprio l’Access Point Wi-Fi che crea a molti utenti preoccupazioni per la sicurezza della propria rete senza fili che potrebbe essere esposta a intrusioni che causerebbero problemi non solo tecnici ma anche legali. Se lo “scroccone” di turno si limita, infatti, a utilizzarla per navigare o per consultare la posta elettronica, il problema si limita a qualche megabyte di traffico in più. Se utilizza la nostra connessione per scaricare e condividere contenuti illegali potremo, di colpo, ritrovarci in guai seri.

Mettere in sicurezza la rete Wi-Fi, quindi, è una pratica diventata indispensabile. La prima cosa da fare, sembrerà banale, è cambiare la password dell’amministratore del modem/router che, di solito è la stessa per tutti i modelli della stessa serie. Basta seguire le istruzioni fornite con l’Access Point, per essere sicuri che nessuno possa mettere il naso nel nostro dispositivo scoprendo la chiave cifrata per l’accesso alla rete.

A proposito della chiave cifrata è bene sceglierne una complessa, composta di almeno dieci caratteri alfanumerici e che, possibilmente, non abbia nessun riferimento con noi. Sembrerà strano ma una delle chiavi più utilizzate dagli italiani è “1234567890” con un livello di sicurezza, in pratica, nullo. Altrettanto insicure le chiavi “segrete” (per modo di dire) che utilizzano nomi di familiari o di animali domestici, il numero di civico o, peggio ancora, un numero di telefono.

Se poi vogliamo essere certi che la nostra rete Wi-Fi sia blindata e a prova d’intrusione possiamo, se non abbiamo le necessarie competenze, rivolgersi a uno specialista del settore sicurezza informatica che abiliterà tutte le ulteriori opzioni, filtraggio degli indirizzi MAC è mascheramento del nome della rete, per metterci al sicuro, o quasi, dalle intrusioni indesiderate.

wifisicuro