Wi-Fi, tecnologia e cordialità romagnola



Perdonatemi il malcelato campanilismo ma, questa volta, Bellaria – Igea Marina ha dato il cosiddetto giro alle più blasonate spiagge della confinante Rimini e delle vicine Riccione, Cesenatico e Cervia. Gestito dalla famiglia Moretti, il Bagno Andrea 95 di Igea Marina si propone come esempio di eco sostenibilità, tecnologia e, ovviamente, delle specialità tipiche della terra di Romagna: sole, mare e simpatia.

Si chiama “Tecnospiaggia”, il progetto di UMPI di Cattolica (Rn) già nota per i sistemi d’illuminazione pubblica intelligente, che è stata inaugurata ieri e che è dotato di ombrelloni in tessuto fotovoltaico con controllo remoto, lettini con connettività Wi-Fi, ma anche un sistema di telesoccorso per la sicurezza e il salvataggio dei bagnanti in difficoltà. La Tecnospiaggia è dotata di stazione meteo che, oltre i classici parametri, fornisce informazioni sui raggi UV e sulla qualità dell’aria e di un sistema di videosorveglianza che opera da deterrente contro eventuali malintenzionati.

Il Totem Interattivo consente di ricevere in tempo reale tutte le informazioni turistiche e di pubblica utilità, inviare cartoline ma anche di ricaricare bici e motorini elettrici. Verrebbe da dire una vera e propria spiaggia 2.0 alla quale hanno collaborato attivamente Telecom Italia e la già citata UMPI con una piattaforma basata sulla Nuvola Italiana Telecom e che si avvale della tecnologia UMPI PLC (PowerLine Comunication) che consente di convogliare lungo la rete elettrica servizi di connettività, analisi video, messaggistica ma anche nuovi servizi da sviluppare.

Nelle prospettive di Luca Cecchini, presidente della società cattolichina, il progetto rappresenta un interessante fonte di rinnovamento dando modo ai circa 12.000 stabilimenti balneari di rilanciare la propria offerta creando nuove risorse per il nostro sistema economico. Infatti, è noto che i turisti stranieri sono maggiormente orientati, rispetto a quelli italiani, ai servizi multimediali e di connettività e con le offerte possibili con “Tecnospiaggia” potrebbero essere invogliati a ritornare in massa sulle coste romagnole e italiane.

Ovviamente, poiché la Tecnospiaggia si trova a pochi chilometri da casa mia, non mancherò di testarne i servizi, anche se, al primo contatto di pochi minuti, mi è sembrato che il Bagno Andrea 95 meriti più di una visita, specie da parte di chi, come me, vuole rilassarsi e abbronzarsi restando perennemente connesso con il mondo digitale.