Windows 8.1: Microsoft abbassa i prezzi



Possiamo affermare senza ombra di dubbio che, nelle intenzioni della Microsoft, Windows 8.1 è stato realizzato in fretta e furia per star dietro ai grandi competitor anche e soprattutto in ambiente tablet. Il problema, però, è che tenere il passo di grandi rivali come Apple e Google non è per nulla facile e, dunque, una delle scelte della Microsoft paventate durante il WMC 2014 di Barcellona è stata quella di ridurre i prezzi delle licenze per le aziende partner.

Joe Belfiore, vice presidente della divisione Sistemi Operativi Microsoft, in occasione del WMC 2014 ha presentato in primis lo Spring update che verrà diffuso entro il prossimo giugno per il quale sono state mostrate le novità di alcuni dettagli dell’interfaccia grafica.

Attualmente, infatti, Windows 8.1 lasciava grande spazio di azione agli utenti touch e meno agli utenti desktop: il prossimo update risolve proprio questo problema dando agli utenti maggior spazio di manovra.

Ciò che, però, balza agli occhi è proprio la decisione di abbassare I prezzi delle licenze relative a Windows 8.1: siamo in un momento in cui è bene puntare alla quantità e, dunque, l’unica strada percorribile per la Microsoft è proprio quella di abbassare il costo delle licenze proposte alle grandi aziende.

Proprio mentre l’azienda di Redmond si prepara a ritirare dalla scena il suo sempre verde XP, le nuove iniziative adottate per diffondere in maniera capillare Windows 8.1 non possono che essere accolte in maniera positiva dagli addetti ai lavori.

Certo, Windows 8.1 non potrà godere dell’egemonia del suo glorioso antenato, ma è pur vero che la Microsoft ha ancora molto da dire al mercato.

 

windows