Google Send To Car: cos’è e come funziona

Avete già sentito parlare del nuovo progetto Google Send to Car? Ebbene, è proprio il caso di dire che Big G ancora una volta ha deciso di mettersi in gioco e, questa volta, l’ha fatto sfruttando uno dei suoi fiori all’occhiello, ovvero le mappe satellitari.

Alcune case automobilistiche, dunque, hanno subito deciso di interfacciarsi con Google Send To Car riuscendo, così, a facilitare ulteriormente il lavoro dei navigatori satellitari di concerto con Android. L’app, infatti, va installata sul device mobile e, da subito, permette di inviare uno specifico punto di interesse oppure un indirizzo individuato su Google Maps direttamente al sistema di navigazione satellitare di serie sulla propria vettura.

Tutto ciò permette all’utente di non perdere tempo, una volta in auto, ad impostare manualmente il navigatore satellitare.

Google Send To Car funziona in maniera molto semplice: dopo aver installato l’app, infatti, basta cercare e selezionare la propria destinazione sulla mappa e, di poi, cliccare sul tasto Condividi Questa Posizione.

Google Send to Car elabora l’indirizzo e subito dopo richiede di selezionare l’auto all’utente effettuando il log-in; l’indirizzo, così, è pronto per essere inviato al navigatore satellitare dell’auto. Google Send to Car, inoltre, è utilizzabile anche da Pc fisso, bypassando lo smartphone: da Google Maps, infatti, l’utente potrà scegliere la destinazione preferita e subito dopo selezionare l’icona link posizionata in alto a destra; da qui in poi la procedura è la stessa, selezionando l’auto e poi inviando la destinazione al navigatore satellitare dell’auto effettuando il log-in.

Ecco, dunque, arrivata la nuova app di Big G: dalle parti di Mountain View non intendono assolutamente fermarsi!

 

800px-Jurvetson_Google_driverless_car_trimmed

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica